Loading...
 

Archirivolto Design

Archirivolto viene fondato da Claudio Dondoli e Marco Pocci come studio di progettazione industriale, design e architettura. Claudio e Marco, durante gli studi di Architettura a Firenze, creano con alcuni amici un gruppo di sperimentazione teatrale. Quando, continuando il loro sodalizio, scelgono di occuparsi insieme di design, l'interesse per il teatro influenza in modo determinante l'impostazione del nuovo stucio: creatività, senso della realtà, rispetto ed attenzione per il pubblico.
Il design è inteso da Archirivolto come bellezza, armonia e libertà: non può essere vincolato da rigide regole prestabilite, nè sussistere come privilegio di una èlite sociale o culturale. Il designer ha il dovere di creare una bellezza per tutti e di avvicinare il design ad un numero sempre maggiore di persone.
La ricerca sui materiali e sui processi, volta a raggiungere il massimo risultato in un rapporto qualità/prezzo, con oggetti tecnicamente perfetti e accessibili al largo pubblico, è una delle principali attività dello studio: vengono privilegiati materiali che, attraverso lavorazioni sofisticate, acquistano nobiltà ed eleganza, come l'alluminio e la plastica, considerata da Archirivolto particolarmente affascinante per la sua straordinaria duttilità.
Negli ultimi due anni lo studio ha accelerato decisamente sull'internazionalizzazione dell'attività, anche ottenendo l'IF design Award 2011. Accoglie sempre più richieste da parte di aziende straniere, soprattutto tedesche, dove è esaltata la professionalità del designer e la precisione del prodotto. Anche nel settore architettura hanno ampliato i loro orizzonti a tutto il mondo, partecipando a interessanti concorsi da cui attendono buone novità.